Storiografi dei leoni

“Sto cercando di immaginare l’etica senza una consapevolezza del potere. Sarebbe come cercare di non calpestare nessuno, senza la consapevolezza dei propri piedi. ”
Susan Mikesic

Nel 1999 ho creato AphasiaForum, che per lungo tempo è stato l’unico punto del web in cui familiari di persone con afasia,  potevano trovare informazioni in italiano. Il sito ha mantenuto a lungo una forte connotazione di azione sociale. Una sorta di mobilitazione di riflessioni etiche, filosofiche e letterarie per ripensare all’esistenza della persona con Afasia sotto l’impatto della medicina moderna. Un modo per rispondere alle questioni provocate dalla sofferenza, dalla ricerca di guarigione e dai limiti delle pratiche di cura nelle persone con afasia che incontro quotidianamente negli Ospedali e in AssociazioneOra è in progressivo disuso, e ad esso ho sostituito la mia pagina personale come aggregatore di notizie e spunti su temi a me cari.

Compreso l’antispecismo, che dal mio punto di vista si collega perfettamente alla questione del potere nella relazione con l’alterità (comunicativa prima di tutto).

“Sino a quando i leoni non avranno i loro propri storici, i racconti di caccia continueranno a glorificare il cacciatore”


La prospettiva da osservare si è ampliata, nella mia testa. Ha incluso le donne,  le persone con sofferenza mentale, i migranti non competenti rispetto alla lingua del paese in cui risiedono, gli altri animali non umani e certo…i leoni 

Ovunque siano in gioco dinamiche di potere e il famigerato “differenziale di potere”, culturale certo ma non per questo innocuo..

La dissimmetria interazionale nativo / non nativo, umano / non umano, uomo /donna …che tanti neanche riconoscono ma credono ontologica.

Ripenso all’aversive discrimination che si lega alla mitologia della persona disabile eroica o dotata di super poteri o ancora al tema del potere curativo della relazione uomo-animale, entrambe facce della stessa medaglia.

against-abuse-of-power-300x196 Storiografi dei leoni

Spunti di riflessione, ricerche in corso: 

  • La questione del Potere in Terapia
  • L’animale come figlio surrogato? Lavoratore Dipendente ? Schiavo? Compagno di vita? Amico?
  • Corpi alieni: l’animale in teatro (Nicolas Ridout) vs il paziente in ambulatorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *